SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO DEI PARCHI LETTERARI DI SICILIA
Home Page > Parchi Letterari > Parco Letterario di:
Stefano d'Arrigo Giovanni Verga Elio Vittorini
Nino Savarese Leonardo Sciascia Luigi Pirandello
Tomasi di Lampedusa      
Salvatore Quasimodo
:: Parco Letterario Leonardo Sciascia - Itinerario Tradizioni

Il quarto itinerario non è composto da un ambito territoriale-spaziale ma una serie di eventi che si succedono durante il corso dell’anno nel territorio del Parco: si tratta di sagre, sfilate storiche e altre manifestazioni di cui Sciascia ha scritto nel suo “Feste religiose in Sicilia”. Importante, se non altro perché ampiamente descritta nelle Parrocchie di Regalpetra, è la Festa di Maria SS. del Monte, che si svolge a Racalmuto nella seconda settimana di luglio. Durante i tre giorni di festa viene rievocata “la vinuta di la Madonna” con recite, cortei con cavalieri in abiti del 500 e “prummisioni” che consistono nell’offerta del grano alla Madonna da portare a piedi o su cavalli che, spronati dalla folla, devono salire lungo la scalinata che porta al santuario. Altro momento esaltante della festa è “la pigliata di lu cilìu” (una sorta di cielo alto alcuni metri) che consiste nella conquista della bannera da parte di giovani borgesi scapoli. La lotta per conquistare la bandiera è talvolta violenta, con pugni e calci da parte degli avversari. Tutto si quieta quando uno dei borgesi conquista il drappo.

 

A Caltanissetta si svolge una delle più importanti manifestazioni pasquali durante tutta la Settimana Santa. L’acme della festa è il giovedì santo con la sfilata dei sedici “misteri” in processione. Questi rappresentano la Passione di Gesù Cristo tramite delle sculture in cartapesta e legno (dette “vare”) realizzate dagli scultori napoletani Francesco e Vincenzo Biancardi nella seconda metà dell’ottocento.

 

Ogni gruppo statuario è gestito da un ceto; la Cena, per esempio, è curata dai panificatori, mentre la crocefissione dai macellai, usanza che si riscontra anche in altre processioni analoghe.

 

Molti di questi gruppi, gestiti un tempo dagli zolfatari di diverse miniere, dopo la dismissione di queste, appartengono oggi ad altri ceti, come ad esempio i tipografi.

 

Questa manifestazione è preceduta il mercoledì da una analoga con i gruppi scultorei in scala ridotta (detti “varicedde”) condotte dalle famiglie a cui appartengono.

 

La mattina si svolge invece la sfilata della maestranza in cui tutti i vari ceti di lavoratori eleggono a turno, anno per anno, un capitano che presiederà a tutte le fasi religiose della festa. Maestranze e capitano sfileranno nuovamente il Venerdì Santo per la processione del “Crisro Nero”, uno dei momenti più intimamente religiosi della Settimana.

 

A Pietraperzia, invece, la sera del Venerdì Santo, si svolge la processione d’“U Signuri di li fasci”. Dalla chiesa del Carmine viene portato fuori il grande albero, una lunga asta di legno alla cui sommità, sotto il Crocifisso, in un cerchio di ferro, vengono annodate centinaia di fasce di lino bianco lunghe decine di metri, che ogni anno i fedeli preparano per sciogliere il loro voto a Cristo.

 

Suggestivo è il momento in cui l’albero viene innalzato e portato a spalla tra i vicoli del paese mentre tutti i devoti lo circondano tenendolo ognuno con la propria fascia.

 

 

Festa della Madonna del Monte - "Li Prummisioni"

Festa della Madonna del Monte
 "Li Prummisioni"

"La Scinnenza" - Caltanissetta

"La Scinnenza"
Caltanissetta

 

 

   

"U Signuri di li fasci" - Pietraperzia

"U Signuri di li fasci"
Pietraperzia

Venerdì Santo, Enna - Confratelli Incappucciati

Venerdì Santo, Enna
Confratelli incappucciati

 
(clicca sulle foto per ingrandirle)

 

continua >>>

 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map