SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO NATURALISTICO DI SICILIA
Home Page > Oasi e Riserve Naturali > Itinerario:
Gole dell'Alcantara Riserva Isola Bella Parco dell'Etna
R.N.O. di Pantalica Oasi di Vendicari Riserva Fiume Irminio
Le 7 Riserve del Nisseno Isola di Pantelleria Riserva dello Zingaro
Bosco Della Ficuzza Parco Madonie Laghi di Enna
Oasi del Simeto
R.N.O. Pino d'Aleppo
Isola di Ustica
Parco dei Nebrodi
:: Località Marine e Riserva Marina dell'Isola di Ustica

La linea costiera è caratterizzata da tre golfi: Carini, Palermo e Termini Imerese. La costa si snoda per circa 200 km da Balestrate a Finale di Pollina. Il tratto costiero palermitano permette di tuffarsi in uno scenario ricco di immagini marittime e siti balneari. Aspetti naturalistici davvero interessanti sono i vari colori della zona, a partire dal blu intenso del mare, il verde della vegetazione, i colori più scuri degli scogli e dei promontori. Nell’area del golfo di Palermo, il sistema costiero presenta un alto livello di qualità ambientale ed è costruito alla base dei grandi massi calcarei di Monte Gallo e Monte Pellegrino (riserve naturali protette), da cui il primo gettandosi aspramente a mare, interrompe la percorribilità automobilistica della costa.

Attorno ad essi si sviluppano le borgate marinare di Sferracavallo, Mondello, Vergine Maria, Arenella e Acquasanta. Nell’area del Golfo di Castellamare e di Carini a Nord ovest di Palermo, la fascia costiera è caratterizzata da una linea di costa piuttosto bassa e sabbiosa, dopo Balestrate, in prossimità di Terrasini, sono presenti delle formazioni rocciose calcaree che assumono uno splendido colore rossiccio (Calarossa), ricche di insenature e grotte così prosegue fino a Capo Rama (riserva naturale).

Poi la costa torna ad essere bassa e sabbiosa con numerose foci di fiume, dello Jato, del Pinto, del Calatubo. La vegetazione dei tratti rocciosi è tipica della ganga, con presenze di oleastro e carrubo. Lungo questo tratto di costa, volgendo lo sguardo verso l’interno, è possibile notare che si passa da un paesaggio aspro (in corrispondenza di Montagna Longa) ad un paesaggio più aperto ed ampio. I comuni coinvolti in questa parte di costa sono: Balestrate, Capaci, Carini, Cinisi, Isola delle Femmine, Terrasini, Trappeto. La balneazione e l’accesso al mare è sempre facile grazie alla presenza di spiagge libere ed attrezzate. Per quanto riguarda la fascia costiera a Nord-est di Palermo si nota come la costa è dominata dal Monte Catalfano (riserva naturale) che con le sue pendici raggiunge il mare, la parte costiera delle montagne presenta un paesaggio aspro, con colture terrazzate e la tipica macchia mediterranea infatti in alcuni punti è possibile riscontrare rari esemplari di Quercus soluntina e trovare fiorite orchidee.

Nei pressi di Cefalù, splendida cittadina dal celebre Duomo normanno e nota località balneare, la costa si restringe sabbiosa o ciottolosa, di tanto in tanto si apre in alcune baie, come in particolare all’estremo confine provinciale verso Finale di Pollina. I comuni coinvolti in questa parte di costa sono: Altavilla Milicia, Casteldaccia, Ficarazzi, Santa Flavia, Termini Imerese, Trabia, Campofelice di Roccella, Cefalù, Lascari.

La balneazione e l’accesso al mare non sono però sempre facili a causa delle alte scogliere. Si distingue in questa parte di costa Porticello (frazione di Santa Flavia) con il suo animato porto peschereccio dove è facile acquistare del buon pesce nel mercato della piazza o sulle banchine, è anche interessante la lavorazione dei maestri d’ascia nei cantieri navali lungo il porto.

Si consiglia una visita alla zona archeologica di Solunto da cui si domina tutta questa parte di costa con uno splendido panorama. A largo della costa palermitana, più precisamente a circa 36 miglia, si trova Ustica piccola isola di origine vulcanica che gode la fama di “paradiso” dei subacquei: i suoi fondali costituiscono un prezioso frammento di ecosistema marino mediterraneo scientificamente significativo e completo che costituisce un’area naturale di rifugio, di ripopolamento e diffusione per le specie acquatiche marine. Per tale motivo, nel lontano 1986, nelle sue acque è stata istituita una Riserva naturale marina. L’ambiente marino non è il solo ad essere protagonista in questa splendida isola infatti la sua parte emersa le fa da superbo contraltare, tanto che in parte di essa è stata istituita una Riserva Naturale terrestre.

Nella zona sono presenti ottime strutture ricettive come alberghi e campeggi (vedi la voce ospitalità) che offrono una piacevole residenza in un paesaggio denso di suggestione.

Riserva naturale marina Isola di Ustica

Si trova a circa 67 Km a nordovest di Palermo e a 95 Km a nord-ovest di Alicudi, l'ultima delle isole Eolie. Occupa una superficie di circa 8,65 Kmq con una circonferenza di 12 Km. L'isola di Ustica durante la sua storia geologica e in relazione alle interglaciazioni del quaternario è stata interessata da trasgressioni marine che hanno dato origine ai tre terrazzamenti a quote differenti, dai quali emergono tre alture: il Monte Guardia dei Turchi, la più alta cima dell'Isola, Monte Costa del Fallo ed il Monte della Falconiera. Dal punto di vista climatico l'isola è caratterizzata da scarsa piovosità. I venti più forti soffiano da sud-est e da nord-est.

continua >>>

 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map