SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO NATURALISTICO DI SICILIA
Home Page > Oasi e Riserve Naturali > Itinerario:
Gole dell'Alcantara Riserva Isola Bella Parco dell'Etna
R.N.O. di Pantalica Oasi di Vendicari Riserva Fiume Irminio
Le 7 Riserve del Nisseno Isola di Pantelleria Riserva dello Zingaro
Bosco Della Ficuzza Parco Madonie Laghi di Enna
Oasi del Simeto
R.N.O. Pino d'Aleppo
Isola di Ustica
Parco dei Nebrodi
:: Il Parco Fluviale delle Gole dell'Alcantara

<<< segue

Questo lembo dei Peloritani, noto essenzialmente perché popolato da una ricca avifauna (aquila reale e aquila del Bonelli), desta un considerevole interesse naturalistico anche per la presenza di cenosi forestali, tra le quali si segnala la faggeta, unica in tutti i Peloritani. Lo studio fitosociologico del Bosco di Malabotta, evidenzia la valenza naturalistica della faggeta ed il suo interesse per la storia della vegetazione montana dell’Isola. La tutela di questo consorzio forestale è di grande rilevanza poiché è noto che, una volta distrutto il faggio, difficilmente si riusciranno a ricostruire le condizioni ecologiche ottimali. Nel tratto compreso tra le sorgenti di Randazzo, le sponde sono interessate, per ampi tratti, da saliceti arbustivi ed arborei; da Randazzo a Castiglione, laddove il fiume tende ad assumere la fisionomia di fiumara con ampi greti ciottolosi, si insedia una vegetazione glareicola (elicriseti dell’Euphorbion rigidae), sostituita da densi cespuglietti a oleandro sui terrazzi alluvionali più sollevati rispetto al greto del letto (Spartio-Nerium oleander). Tra Castiglione e Gaggi il fiume scorre in una valle ristretta fiancheggiato da aspetti delle ripisilve, con presenza anche di platani; da Gaggi alla foce la vallata si apre e lungo il corso del fiume si ripresentano le formazioni di Platano-Salicetum gussonei.

La Geologia

Il bacino idrografico del fiume Alcantara ha una superficie di circa 573 Kmq; l’asta principale ha origine dalle balze dei Monti Chirico, Musarra (1.254 s.l.m.), Pietracavallo, Serra Mosca, Rocca S.Giorgio, Porcheria, Monte Parco e Punta Inferno (1480 mt s.l.m.) e le sue acque scorrono tra il massiccio vulcanico etneo a sud e le propaggini meridionali dei monti Nebrodi e Peloritani a nord, raggiungendo il mar Jonio dopo circa 52 Km. Nel bacino affiorano litotipi sedimentari, metamorfici e vulcanici collegati strutturalmente con le successioni sedimentarie dell’Appennino Maghrebide siciliano, le metamorfici dell’Arco Calabro Peloritano - ordinate in sistemi di falde di terreni cristallini e metamorfici e di unità sedimentarie date da argille scagliose, in sovrapposizione su flysch di Monte Soro e flysch numidico, e con le vulcaniti etnee. Sul settore di sinistra sono ben rappresentate le alternanze argilloso-arenacee dei flysch di Capo d’Orlando e di Monte Soro, insieme a metamorfici di basso grado metamorfico, a terreni argilloso caotici ed a depositi alluvionali di fondovalle. Lungo la Valle vi sono grossolane arenarie in banchi spesso amalgamati potenti vari metri. Sotto il profilo vulcanologico, l’alveo dell’Alcantara è stato interessato in epoca preistorica e protostorica da colate laviche che a più riprese ne hanno ostruito o modificato il corso. In corrispondenza dei litotipi basaltici il corso d’acqua ha creato localmente delle caratteristiche “forre” con pareti alte diverse decine di metri, caratterizzate da strutture colonnari subverticali “a canna d’organo“ o leggermente arcuate ad “arpa“ e a “ventaglio“ o disposte orizzontalmente a “catasta di legna“ oppure caoticamente fratturate, più o meno evidenti in relazione allo spessore ed al tempo di raffreddamento del corpo lavico. Nella parte apicale del bacino idrografico si è formato il lago Gurrida, unico esempio di lago di sbarramento lavico in Sicilia, da parte di una colata che ha ostruito l’alveo del fiume Flascio. La presenza di monte Moio ha portato in un primo tempo ad attribuire ad un unico evento eruttivo il magma che, fluendo nel paleoalveo dell’Alcantara, avrebbe raggiunto il mare Jonio a Capo Schisò. Studi recenti di carattere petrografico, petrolchimico e geomorfologico, portano a distinguere invece tre eventi eruttivi provenienti da bocche apertesi nell’area di Monte Dolce nel medio-basso versante etneo, con attività di tipo effusivo in contrapposizione all’attività del Monte Moio, di tipo esclusivamente esplosivo. Nel bacino dell’Alcantara i geotipi di interesse vulcanologico sono il conetto di Moio con le sue piroclastici stratificate, le gole con i prismi basaltici, le lave hawaiane tipo pahoehoe di Contrada Mille Cocchita e le lave scoriacee del 1981.

Particolari del Parco Fluviale delle Gole dell'Alcantara

   
 
(clicca sulle foto per ingrandirle)
 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map