SicilyOnTour.com - Itinerari alla Scoperta della Sicilia

pixel
  SicilyOnTour.com Home Page Tutti gli Itinerari di SicilyOnTour.com Contattaci  

SicilyOnTour.com Italian Version of WebSite

SicilyOnTour.com English Version of WebSite

 
 

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

 
 
Home Page Castelli Medievali Parchi Letterari Arti e Tradizioni Riserve Naturali Parchi Archeologici Tutti gli Itinerari
 
 
Itinerari e Luoghi da Scoprire
  Itinerari nelle Province Siciliane
Agrigento Palermo
Caltanissetta Ragusa
Catania Siracusa
Enna Trapani
Messina
   Principali Itinerari Turistici Siciliani

Itinerario dei Castelli Medievali di Sicilia

Nati per difendere, oggi fortezze che conquistano con la loro bellezza...

Itinerario dei Parchi Letterari di Sicilia

La magia della Sicilia nelle pagine dei siciliani...

Itinerario delle Arti e Tradizioni Popolari

Scrigni preziosi per conservare profonde radici...

Itinerario Naturalistico, Parchi e Riserve

Là, dove gli Dei vivevano aggirandosi come uomini...

Itinerario Storico Archeologico

Qui la storia millenaria dell'isola sembra parlare direttamente...

Tutti gli Itinerari >>

SicilyOnTour.com Partnership

Prestiti Personali

Con Finatel fino a 50.000 €. Supertasso. Zero Spese. Esito Immediato.

Finanziamenti

Aliprestito ti finanzia subito fino a 75.000 €. Scopri Come!

Inserisci il tuo Link qui!

ITINERARIO STORICO ARCHEOLOGICO DI SICILIA
Home Page > Siti e Parchi Archeologici > Itinerario:
Villa Romana a Patti Tindari (Tyndaris) Taormina
Leontinoi Chadra e Ossena Necropoli Pantalica
Noto Antica sull’Alveria Cava d'Ispica Camarina
Valle dei Templi Heraclea Minoa Segesta
Naxos
Megara Hyblaea
Villa del Casale
 
:: Villa Romana del Casale (Piazza Armerina)

<<< segue

Nel secondo: una ragazza che, vestita con un lungo abito, danza innalzando, in aria, un lungo velo. La scena è stata interpretata dal Gentili e dal Dorigo come una scena di danza e di ratto che richiamano alla leggenda antichissima del ratto delle Sabine e della fondazione di Roma.

21. SALA CON FIGURE A STELLA - cella

Un altro mosaico geometrico per il quarto ambiente di servizio. Una cornice a diapason delimita il campo in cui sono raffigurate le stelle a due quadrati e losanghe. Le stelle, formate dalla sovrapposizione di due quadrati con i lati campiti da una treccia a due capi, formano ottagoni decorati da motivi diversi. All'interno del primo ottagono è un intreccio di tre nastri policromi a forma di otto; all'interno del secondo è un motivo geometrico; all'interno dell'ultimo ottagono è una fascia ad onda, disposta a cerchio, racchiudente un fiore.

22. SALA MOSAICO PERDUTO - cubiculum

Un vano che fa parte di un appartamento probabilmente destinato agli ospiti. Il mosaico pavimentale risulta, purtroppo, perduto.

23. SALA DELLE QUATTRO STAGIONI - cubiculum

Sala delle Quattro StagioniCon funzione di vestibolo alla sala degli EROTI PESCATORI , Vi si accede direttamente dal peristilio. Nel pavimento vengono raffigurati, dentro quattro medaglioni, le QUATTRO STAGIONI: nel primo una giovane, con delle rose in testa, raffigura la PRIMAVERA, nel secondo una giovane con le spighe in testa, l'ESTATE, nel terzo una giovinetta col capo reclinato, l'AUTUNNO, nel quarto un giovane con le foglie in testa l'INVERNO. Accanto a questi, altri medaglioni contenenti VOLATILI e PESCI a identificare, forse, i segni zodiacali delle stagioni.

24. SALA EROTI PESCATORI - cubiculum

Ambiente quadrangolare aventi funzioni di sala da pranzo per gli ospiti. Le pareti presentano tracce di affreschi Alcuni EROTI, su quattro barche, pescano in un mare molto ricco di pesci con reti e fiocine. In fondo alla scena, viene raffigurata una villa formata da due ali allacciate da un lungo portico colonnato.

25. PICCOLA CACCIA - diaeta

Sono mute pietre che parlano"esordi' il Gentili alla scoperta di questa sala.L'ingresso colonnato testimonia l'importanza della stessa. Nel pavimento è mosaicata una battuta di caccia, disposta su cinque registri. Nel primo registro, due servi accompagnano i cani (cirnechi) sul luogo di caccia. Nel secondo un personaggio fa un SACRIFICIO a DIANA, dea della caccia, rappresentata su basamento con ARA.

Il personaggio che compie il sacrificio, rappresenta COSTANZO CLORO, Cesare di Massimiano, con alle spalle il figlio COSTANTINO futuro imperatore.Nel terzo registro, due FALCONIERI, sono intenti a scrutare il fogliame di un albero d'alloro su cui si trovano due TORDI. Nel quarto registro, a sinistra, un cane azzanna una LEPRE.

A destra un CAVALIERE, con VENABULUM biforcuto, infilza una LEPRE nascosta in una macchia d'alloro. Nel quinto registro, a sinistra, avviene la cattura dei cervi che, inseguiti, vengono spinti verso una rete. A destra, un CINGHIALE ferito sta per avventarsi su un giovane a terra, il quale viene soccorso dai propri compagni.

Al centro di tutta la scena i VENATORES, sotto una tenda rossa legata tra due alberi, consumano un pasto di selvaggina.

26. SALA MOSAICO A OTTAGONI - cubiculum

Ambiente quadrangolare con pavimento a mosaico geometrico, destinato ai servi che dovevano occuparsi dell'appartamento del proprietario, fungeva da vestibolo alla sala interna. Una cornice ad archi delimita il campo decorato da grandi ottagoni con lati concavi generanti cerchi e fusi. Gli ottagoni, delimitati da una treccia a due capi, contengono cerchi dentro i quali sono fiori a otto petali o motivi a girandola o motivi floreali uniti a motivi geometrici.

continua >>>

 
 

Home Page | Partnership | Scambio Links | Contattaci | English Version | SEO-Map